About me

About me

Sono una giornalista, content writer e docente di inglese. Ho deciso di fondare questo blog, per raccontarti attraverso la mia esperienza, come trasferirti o semplicemente fare un'esperienza nel Regno Unito. L'intento è supportarti con tutti i consigli e servizi di cui potresti avere bisogno.

Blog

Welcome to my blog

Studio

Ecco 10 motivi per cui un’esperienza all’estero ti arricchisce

10 motivi per vivere un’esperienza all’estero

Dopo vari impegni e viaggi ritorno a scrivere per il mio blog. Perdonami se ti ho fatto aspettare ma sono pronta a sdebitarmi con una serie di contenuti interessanti che ti aiuteranno ad iniziare il 2019 con ottimismo, entusiasmo e qualche informazione in più. Oggi ti vorrei parlare dei 10 motivi per cui vale la pena vivere un’esperienza all’estero. Sia che si tratti di un breve soggiorno o di un percorso di lunga durata, i vantaggi che ne otterrai saranno straordinari. E ti cambieranno la vita.

1. Perfezionare la lingua: spesso è l’obiettivo che ci spinge a fare un’esperienza in un altro paese. E, se già si studia la lingua straniera, sarà un modo per apprenderla più facilmente. Ti immergerai nella cultura e nelle tradizioni del luogo. Quando vivi nel paese della lingua che studi, l’apprendimento è facilitato dalle situazioni della vita quotidiana e dall’interazione con gli abitanti della città. Vivendo la lingua attraverso le situazioni della vita quotidana, un buon corso di lingua sarà utile per perfezionare la conoscenza della lingua inglese.

2. Conoscere tradizioni e culture diverse: Viaggiare apre tante orizzonti, si sa. ciò che ho apprezzato maggiormente nel vivere a Londra è sicuramente l’aria che si respira. Il suo lato multiculturale e internazionale ti faranno sentire cittadino del mondo. A differenza di altre capitali europee, la capitale britannica ti offre la possibilità di conoscere persone provenienti da altri paesi e conoscere culture e tradizioni diverse dalle nostre. Grazie a questo aspetto,  ti sentirai al centro del mondo senza viaggiare e visitare diversi paesi.

viaggiare

3. Accrescere l’autostima; un’esperienza all’estero per conto tuo, suscita spesso qualche timore. Specialmente se parti da solo. Per molte persone, in particolare all’inizio, non avere l’appoggio della famiglia e vivere fuori dalla propria sfera di appartenenza può essere un trauma. Ma proprio grazie a questo, contando solo sulle tue forze, accrescerai la tua autostima. Uscire dalla propria zona di comfort può disorientarti ma molto presto, acquisirai più sicurezza e sarai capace di affrontare qualsiasi situazione senza perdere la calma.

Leggi anche  Londra: ecco 10 motivi per cui vivere a Londra

4. Imparare a cavartela da solo: e’ inevitabile. Il passo successivo è quello di imparare a fare le cose da soli. Dalle piccole faccende domestiche a quelle impreviste, devi essere pronte a gestire qualsiasi situazione. Per giunta in un’altra lingua. Non preoccuparti però, ben presto anche le cose che all’inizio ti mettono in difficoltà, diventeranno routine. E gestirle per te, sarà un gioco da ragazzi.

5. Confrontarti con altre persone e mentalità: conoscere altre mentalità e avere a che fare con persone che hanno avuto un’educazione o una formazione diversa dalla tua, ti aiuteranno a plasmare il tuo carattere. Circondati di persone di diverse nazionalità che possano influenzarti positivamente. Lasciati contaminare da tutto ciò che può aiutarti a crescere. Non frequentare solo persone che vengono dal tuo paese, frequenta inglesi, americani, francesi, spagnoli, indiani ecc.. imparare le tradizioni e la cultura di altre persone, ascolta, confrontati e impara. Sembra strano ma questo ti aiuterà a crescere perché imparerai ad apprezzare ciò che hai e ciò che sei, a non avere pregiudizi e ad avere una mentalità di più flessibile ed aperta. Quando tornerai in Italia, ti sentirai più maturo e porterai con te un bagaglio di esperienza e conoscenza che i coetanei della tua città non avranno.

6. Affinare le proprie competenze: a seconda della città che sceglierai, sia che si tratti di Londra, Dublino, Edimburgo o Oxford, avrai modo di conoscere e vivere una realtà diversa da quella che hai sempre vissuto. Esci, esplora, vai a teatro, al museo, al cinema, frequenta un corso qualificato oltre al corso di lingua, non chiuderti a riccio. Qualunque città sceglierai, c’è sempre qualcosa da fare. Qualsiasi cosa sceglierai di fare, ti aiuterà ad affinare le tue competenze, come le abilità linguistiche, gestire il tempo o le situazioni, fare pubbliche relazioni o superare un momento difficile. Sono tutte competenze che acquisirai e ti aiuteranno nella vita perchè influiranno sulla tua crescita personale.

svago

7. Perfezionare la propria lingua madre: sfortunatamente, la nostra lingua madre viene sottovalutata e spesso si da per scontata. Quando si inizia a studiare una lingua straniera, spesso si ha difficoltà a capire un argomento o una determinata struttura grammaticale. Ti sei mai chiesto il motivo? In realtà è molto semplice: hai delle lacune nella tua lingua madre. Come puoi pensare di imparare un’altra lingua, se hai delle lacune nella tua lingua madre? Spesso durante le mie lezioni, mi capita di dover fare chiarezza e spiegare un argomento grammaticale in italiano in modo che lo studente lo capisca in inglese. Se non sai cos’è un complemento e non sai riconoscerlo all’interno della frase, come puoi pretendere di capirlo in inglese? Leggi anche Inglese: ecco i 5 errori più comuni nello studio della lingua  .

8. Arricchire CV di nuove esperienze: durante il tuo soggiorno, cerca di cogliere tutto ciò che la città ti può offrire. Dai un valore alla tua permanenza. Nessuno ti vieta di uscire e divertirti, anzi, la vita notturna londinese ad esempio merita di essere vissuta. Anche quello è utile per fare esperienza ed è una crescita a tutti gli effetti. Ma se vuoi partire per poter essere in grado di fare la differenza a livello professionale, non sprecare il tuo tempo. Un’esperienza all’estero fa sempre il suo effetto su un potenziale datore di lavoro che riceve il tuo CV. Preparati a sbaragliare la concorrenza.

9. Diventare indipendenti: Non devi rendere conto a nessuno, ti gestisci i tuoi spazi e il tuo tempo come meglio credi. Ti svegli la mattina, ti rechi a scuola o a lavoro, vai a fare la spesa e ti occupo delle faccende domestiche hai creato le tue abitudini. Non c’è la mamma o qualcun altro che lo fa per te. Quindi ti puoi considerare, a tutti gli effetti, indipendente!

10. Stimolare la resilienza: a seconda della durata della tua permanenza, sappi che dovrai  contare solo sulle tue forze. Questo stimolerà in te una certa resilienza. Se ne sente parlare spesso ma che cos’è la resilienza? Non è altro che la capacità di saper affrontare qualsiasi situazione della tua vita, in modo del tutto autonomo. Ricorda, che trarrai vantaggio soprattutto dalle esperienze negative. La soddisfazione più grande sarà data dal raggiungimento dell’obiettivo e dai risultati ottenuti.

studio

Qualunque esperienza all’estero, sia per motivi di studio che di lavoro, ha un impatto non differente sulle proprie vite. E’ positivo, saper imparare come gira il mondo distante da casa tua e tu sei letteralmente immerso in una nuova realtà. Per non soccombere, sai che dovrai contare sulle tue forze e, tutti i punti trattati sopra, saranno naturali e inevitabili. Un’esperienza all’estero, ti cambia di sicuro la vita e arricchisce il tuo bagaglio culturale e di esperienza.

Se vuoi sapere come muovere i primi passi all’estero, o fare un’esperienza indimenticabile attraverso un programma di studio personalizzato, consulta la pagina Booking e contattaci per una consulenza.

You Might Also Like


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Londra: ecco 10 motivi per cui vivere a Londra

Sai quali sono i vantaggi di vivere nella capitale? Ecco 10 motivi per cui vivere a Londra Londra può essere...

Chiudi