About me

About me

Sono una giornalista, content writer e docente di inglese. Ho deciso di fondare questo blog, per raccontarti attraverso la mia esperienza, come trasferirti o semplicemente fare un'esperienza nel Regno Unito. L'intento è supportarti con tutti i consigli e servizi di cui potresti avere bisogno.

Blog

Welcome to my blog

Studio

Casa: ecco come evitare le truffe a Londra

Truffe a Londra: ecco tutti i consigli per evitarle

Non vedi l’ora di trovare una casa o una stanza nel Regno Unito, trovi un’occasione e decidi di coglierla al volo? Non c’è errore più grande che agire d’impulso. Purtroppo sono ancora tanti i casi di truffe a Londra nel settore immobiliare soprattutto online. Infatti, ci si può imbattere in degli annunci che offrono una casa o una stanza da sogno.

Grande, ben arredata, in una zona fantastica magari a due passi dalla metropolitana e pergiunta economica! Decidi di contattare il proprietario e subito dopo ricevi un email in cui si leggono delle informazioni abbastanza generiche della casa, delle spese e delle caratteristiche. Tutto va bene, finchè non vi viene chiesto di pagare un deposito tramite Western Union o MoneyGram. Molte persone, prese dall’euforia di aver trovato una casa da sogno, effettuano il bonifico senza aver prima visto la casa dal vivo o aver incontrato il proprietario.

 

CONSIGLIO

Vuoi trasferirti nel Regno Unito? Scarica oggi “Come trasferirsi nel Regno Unito in 3 semplici mosse”, la tua guida gratuita per raggiungere il tuo obiettivo!

 

Se ti è capitata una situazione simile, non ti fidare. Si tratta certamente di una truffa. Il rischio è di non affittare nessun appartamento ne tantomeno riavere i soldi indietro. Ecco alcune regole che vale la pena di seguire per evitare di incappare in truffe o spiacevoli sorprese:

  1. Sii prudente: non inviare mai soldi per una casa che non hai ancora visto. Trovare un alloggio temporaneo non è difficile. E’ peferibile pernottare qualche giorno da un amico o in un B&B, piuttosto che tentare di affittare una sistemazione da distanza.
  2. Fai delle ricerche: prima di partire fai un pò di ricerche sia sui siti immobiliari sia su quelli di annunci. In questo modo potrai farti un’idea generale su ciò che offre il mercato. Nessuno ti offrirà un alloggio a un prezzo inferiore alla media solo per generosità. In questo modo ti renderai conto se fidarti o meno dell’offerta.
  3. Sfrutta il lato positivo di internet: oggi su Google puoi verificare vita, morte e miracoli di una persona. Prova ad inserire il nome del proprietario o l’indirizzo email e associalo alla parola scam. E’ molto probabile che salti fuori qualche informazione a riguardo. Magari già altre persone hanno avuto a che fare con lo stesso personaggio.
  4. Consulta il National Landlords Association: la prudenza non è mai troppa ed è sempre meglio fare le opportune verifiche. Sul sito della National Landlors Association troverai tutti i nomi dei proprietari degli immobili regolarmente registrati. D’altronde perchè rischiare di farsi truffare e buttare all’aria i tuoi risparmi? Sempre meglio un double check usando un termine britannico.
  5. Pretendi la ricevuta: non sempre è facile trovare qualcuno disposto a dichiarare i soldi che sta incassando, dato che la maggior parte delle persone affitta in nero. Ma tu devi pretendere una prova che dimostra i soldi che state investendo per una camera o una casa. E’ tuo diritto. Soprattutto se paghi in contanti. Se la persona che affitta o, sub-affitta, è in malafede come farai a dimostrare che hai realmente pagato un deposito per quella casa? Non fidarti. Mai.

Prendi in considerazione questi consigli quando andrai alla ricerca di una sistemazione. Soprattutto se sei alle prime armi, sei solo e non mastichi bene la lingua. Proprio per questi motivi, devi essere molto prudente e valutare tutto nei minimi dettagli. Diffida anche di agenzie immobiliari, nate da qualche giorno, che vi offrono case o stanze a basso prezzo e magari, viste su catalogo. Non sborsare un penny finchè non vedrai la casa e avrai tratto le giuste conclusioni.

Detto questo, se ti è piaciuto l’articolo metti un like nella pagina Facebook. Li troverai una community di italiani, e non, residenti nel Regno Unito o in procinto di trasferirsi. Puoi scambiare idee, consigli e stare aggiornato sulle ultime notizie dal Regno Unito.

You Might Also Like


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Patronato Acli: ecco tutti i servizi per chi risiede nel Regno Unito

Patronato Acli: lavoro, consulenza legale e fiscale. Ecco tutti i servizi Trasferirsi in un paese nuovo non è mai semplice....

Chiudi