About me

About me

Sono una giornalista, content writer e docente di inglese. Ho deciso di fondare questo blog, per raccontarti attraverso la mia esperienza, come trasferirti o semplicemente fare un'esperienza nel Regno Unito. L'intento è supportarti con tutti i consigli e servizi di cui potresti avere bisogno.

Blog

Welcome to my blog

LAVORO

Regno Unito: come superare un colloquio di lavoro in 5 mosse

Ecco alcune strategie per superare un colloquio di lavoro

Dopo aver redatto un Curriculum Vitae, modello britannico, corredato di Cover letter, sei stato chiamato per un colloquio di lavoro. Ora, hai superato la prima selezione e inizii la fase due: superare un colloquio di lavoro.

In cinque anni a Londra mi è capitato di fare tanti colloqui per altrettante posizioni di lavoro nei più svariati settori: dalla ristorazione al lavoro in azienda. I miei primi colloqui non furono di certo un successo e nonostante avessi un buon CV continuavano a scartarmi.  Solo dopo ho capito dove sbagliavo e te lo racconto in questo articolo.

 

Se vuoi ricevere altri consigli entra entra a far parte della community Facebook? Clicca il pulsante MI PIACE per scambiare opinioni e idee con gli altri utenti e rimanere sempre aggiornato sulle news.

 

  1. L’inglese. Sembra scontato ma è proprio cosi. Al colloquio le domande che vi faranno saranno davvero tante. Senza una buona conoscenza della lingua non avrai alcuna possibilità. Potresti anche avere il CV più competitivo del mondo ma se non sei in grado di presentarti e spiegare il motivo per cui hai inviato la candidatura, che speranze potresti mai avere? Sono tanti i ragazzi con un bel bagaglio di esperienza nel proprio settore che inviano il CV e vengono ricontattati. Poi però vengono scartati per via della lingua. Prima di inviare qualsiasi CV, dunque, preparati. Segui un bel corso di inglese e preparati tutto il necessario. Farai senza dubbio un figurone!
  2. Essere puntuali. E’ consigliabile uscire di casa con largo anticipo. Gli inglesi sono molto puntuali ed è meglio evitare di arrivare in ritardo. Piuttosto arriva con 10 o 15 minuti di anticipo. Avrai tempo per rilassarti, prepararti psicologicamente e prendere respiro prima di affrontare il colloquio in inglese. Potrebbe trattarsi della prima fase di selezione o dell’unica ma considerala come la tua unica opportunità e giocatela bene. Tieni conto che oltre a te c’è una lunga fila di persone che aspirano al posto la fuori.
  3. Informati sull’azienda. Durante il colloquio in inglese, ti capiterà di sentirti chiedere il motivo per il quale vuoi lavorare per quella determinata azienda. Studia o leggi il più possibile sulla tua futura azienda e prova a colpire il tuo “recruiter”. Non devi studiare vita, morte e miracoli ma non andare impreparato. E non essere cinico. Dire che vuoi lavorarci solo perchè ti serve un lavoro ti metterà in cattiva luce. Piuttosto punta sulla carriera e il desiderio di voler lavorare per un’azienda prestigiosa. Sarà sicuramente un punto a tuo favore.
  4. Preparati a venderti. Ovviamente non intendo venderti nel senso che devi accettere tutto. Bensi impara a vendere le tue competenze, la tua esperienza e le tue qualità. Spesso anche le debolezze possono metterti in buona luce. Preparati infatti a rispondere alle domande più difficili del mondo come: “What are your strenghts?”  e “What are your weaknesses”? . Spesso si tende a pensare ed a sottolineare le proprie qualità e mai si pensa alle proprie debolezze. Anzi si tende a nasconderle. Per un colloquio in Inghilterra, invece, dovrai abituarti ad avere una lista di almeno 3 punti di forza e 3 debolezze. Non avere paura di elencare le tue debolezze. D’altronde possono sempre essere colmate con la pratica e lo studio. E’ quello che ogni selezionatore vuole sentirsi dire.
  5. Studio e competenze. Perchè l’azienda dovrebbe assumere te? Non basta avere una Laurea o un Master in una università prestigiosa. Cio che conta è la sostanza. Pensa alle esperienze che hai avuto nella vita. Come potresie fare la differenza una volta assunto? Pensa alla tua Laurea in giornalismo e al blog che ha generato 10.000 visite al mese o al documentario che hai girato sugli artisti di strada. Sto solo facendo degli esempi ovviamente. Prova a pensare a quello che hai fatto nella vostra vita, anche se non era retribuito, e usalo come punto a tuo favore. Una laurea e il raggiungimento di un risultato pratico ti assicurerà il lavoro. Se una laurea non ce l’hai non avere paura. Il lato positivo del Regno Unito è la meritocrazia. Chiunque, se ha voglia di fare e mettersi in gioco, può trovare la sua strada. Conosco tanti ragazzi che hanno iniziato come lavapiatti e ora sono Manager di prestigiosi locali. Non scoraggiarti.

Questi sono gli elementi fondamentali su come superare un colloquio di lavoro. Ovviamente una forte personalità, buone doti comunicative e del carisma completano il quadro.

You Might Also Like


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Come funziona il sistema universitario britannico?

Ecco tutte le informazioni sul sistema universitario britannico Sempre più persone mi contattano per chiedermi come studiare nel Regno Unito....

Chiudi