About me

About me

Sono una digital marketer, blogger e formatrice. Anche TEFL Teacher e formatrice. Da anni mi occupo di informare e supportare la comunità italiana all'estero. Ho deciso di fondare questo blog, per raccontarti attraverso la mia esperienza, come trasferirti o semplicemente fare un'esperienza nel Regno Unito. L'intento è supportarti con tutti i consigli e servizi di cui avete bisogno.

Blog

Welcome to my blog

Vivere nel Regno Unito

Patronato Acli: ecco tutti i servizi per chi risiede nel Regno Unito

Patronato Acli: lavoro, consulenza legale e fiscale. Ecco tutti i servizi

Trasferirsi in un paese nuovo non è mai semplice. Tutti, ad un certo punto, necessitano  di un supporto, di assistenza o semplici informazioni su determinati argomenti. Per questo motivo è consigliabile affidarsi a degli esperti  in grado di guidarti e seguirti durante il tuo soggiorno nel Regno Unito. Sopratutto se non si ha dimestichezza con la lingua inglese. Questo è lo scopo del Patronato ACLI che offre un aiuto valido ai connazionali che si trovano a dover sbrigare delle pratiche burocratiche inerenti al sistema previdenziale, fiscale o consolare.

Il Patronato ACLI è composta da una rete sociale di professionisti, organizzata in Italia e in 22 stati nel resto del Mondo, che ha l’obiettivo di tutelare i diritti dei cittadini.  Il Patronato, attivo nella promozione di iniziative culturali ed aggregative rivolte alla comunità italiana e alla diffusione della cultura italiana, è attualmente attivo in 4 sedi.

 

CONSIGLIO

Vuoi trasferirti nel Regno Unito? Scarica oggi “Come trasferirsi nel Regno Unito in 3 semplici mosse”, la tua guida gratuita per raggiungere il tuo obiettivo!

 

Ho avuto il piacere di fare una chiacchierata con il direttore Giuseppe Chiappetta per capire che tipo di servizi vengono offerti ai nostri connazionali. “Ci occupiamo di offrire assistenza e supporto gratuito a tutti i cittadini italiani che ne fanno richiesta – spiega il direttore-. “Siamo operativi su Londra, Bedford, Nottingham e Birmingham. Qui l’ACLI offre servizi di tutela dei diritti previdenziali e pensionistici,  servizi informativi sul lavoro, ma anche assistenza e consulenza legale e fiscale. L’ACLI si occupa anche di pratiche consolari come richieste per il rilascio del passaporto o del codice fiscale”.

Il Patronato ACLI intende fornire una consulenza e un’assistenza continua a lavoratori, disoccupati, pensionati, invalidi, cittadini italiani, europei al fine di informare e tutelare i loro diritti.  “La comunità italiana residente nel Regno Unito ha diritti e doveri nei confronti di due enti previdenziali: l’INPS in Italia e il DWP nel Regno Unito – continua – e non è sempre facile districarsi tra due burocrazie così diverse tra loro”.  “Il nostro obiettivo è di guidare il cittadino passo dopo passo e aiutarlo nelle richieste di pensione di vecchiaia e pensione di anzianità, sia in pro-rata che in regime autonomo”.

“Da noi è possibile eseguire domande di pensione di reversibilità, un servizio richiesto in particolare da vedovi/e di assicurati o pensionati italiani che risiedono nel Regno Unito” – spiega -. “Solo nel 2017 abbiamo eseguito 86 domande di pensione di vecchiaia e 85 domande di pensione di reversibilità”.

Il Patronato ricoprirà un ruolo fondamentale anche in vista della Brexit, considerato il grande impatto che avrà sugli europei che vivono nel Regno Unito. “Gli italiani che risiedono regolarmente nel Regno Unito non devono preoccuparsi almeno fino al 29 marzo 2019prosegue-.“In seguito ognuno dovrà regolarizzare il proprio status entro il 31 dicembre 2020“. “Il Patronato ACLI offrirà il proprio supporto con un servizio di informazione e di assistenza nel disbrigo delle procedure amministrative come il Settled o Pre-Settled Status necessari per regolarizzare la proprio condizione di soggiorno nel Regno Unito”. Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale  o la pagina Facebook del Patronato Acli.

Stiamo creando una community di italiani che vivono a Londra e dintorni, iscrivetevi alla pagina Facebook per restare sempre informati sulle notizie e le novità sul Regno Unito.

You Might Also Like


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *