About me

About me

Sono una digital marketer, blogger e formatrice. Anche TEFL Teacher e formatrice. Da anni mi occupo di informare e supportare la comunità italiana all'estero. Ho deciso di fondare questo blog, per raccontarti attraverso la mia esperienza, come trasferirti o semplicemente fare un'esperienza nel Regno Unito. L'intento è supportarti con tutti i consigli e servizi di cui avete bisogno.

Blog

Welcome to my blog

Imparare l'inglese

Ecco le 10 caratteristiche del “vero londinese”

Sei un vero londinese? Scoprilo in questa lista

 

Prima di trasferirti in Inghilterra o, più in generale nel Regno Unito, avevi le tue abitudini, la tua  routine e i tuoi comfort. Quando ti trasferisci in una città come Londra, devi prepararti a rinunciare allo stile di vita che conducevi in Italia e imparare ad adattarti! Durante il mio lungo soggiorno a Londra l’euforia iniziale nei confronti delle novità, delle specialità del luogo e lo stile di vita più  frenetico è presto diventata routine. Anche se non potrai mai adattarti totalmente al cibo, alla frenesia e al clima, ci convivi e ricopre gran parte delle tue giornate. Di seguito le caratteristiche che, secondo la mia esperienza, fanno di te un “vero londinese”.

CONSIGLIO

Vuoi trasferirti nel Regno Unito? Scarica oggi “Come trasferirsi nel Regno Unito in 3 semplici mosse”, la tua guida gratuita per raggiungere il tuo obiettivo!

 

  1. Espresso? No grazie. Quando stavi in Italia, l’unica cosa che riuscivi a bere era un tipico espresso o anche un ristretto. A Londra ti trasformi completamente. Il ritmo di vita frenetico richiede dosi di caffeina nettamente superiori. Puoi arrivare anche a bere 5 o 6 caffe al giorno o addirittura bere litri di caffe americano. Ho toccato il fondo parecchie volti con questo tipo di bevande ma preferisco bere 6 espresso al giorno piuttosto che rovinare il mio palato.
  2. Parole d’ordine: LAVORO. Aperitivo o chiacchierata al bar? Non c’è tempo! L’unico tuo obiettivo sarà quello di correre per prendere la metro in tempo.  Si corre dal mattino alla sera e i tuoi colleghi di lavoro diventeranno i tuoi amici più preziosi. Dal lunedì al venerdì la giornata tipo dei veri londinesi è precisa e rappresenta un circuito ben preciso: casa, tube e lavoro e viceversa. Non preoccuparti se sei libero nel weekend, potrai recuperare tutto il tempo libero perso durante la settimana.
  3. Il concetto qualità-prezzo non riguarda le case. Trovare una casa a Londra può essere un vero incubo. Anche se la maggior parte delle volte parliamo di camere in affitto. Se trovi una camera che ti piace, spesso l’affitto è troppo alto rispetto al tuo budget. Se invece è economica, o si tratta di una truffa o c’è qualcosa che non va. Ricordo tutte le case in cui ho vissuto a Londra e solo una è veramente rimasta nel mio cuore. Altre erano pericolanti, piene di umidità o con infiltrazioni. Per non parlare del numero dei coinquilini o le condizioni igienico-sanitarie.
  4. Ristorazione e e le regole fondamentali del customer care. Una tappa che, più o meno, tutti gli italiani a Londra hanno attraversato è un impiego nel settore della ristorazione. Temporaneo o no è un percorso da cui impari moltoTutti hanno studiato e applicato la lunga lista di domande da sottoporre a un cliente che arriva in tutta fretta nel vostro negozio. Prendiamo ad esempio uno Starbucks. Quante volte al giorno si ripetono le stesse domande? ‘Cappuccino, Signore? ‘Lo preferisce piccolo, medio o grande?’ Porta via o beve qua’? Il barista è spesso messo a dura prova anche dai cliente fissi. A Londra non c’è tempo da perdere.
  5. Trascorri la gran parte del tempo ‘sottoterra’. Pranzi, cene, sonnellini, colazione, leggere un libro, tutto sulla tube londinese che alla fine diventa la tua seconda casa.  Anche questo è un ottimo esercizio. Sulla tube impari a: leggere il giornale in piedi cercando di non sfiorare le altre persone, osservare la gente; pranzare o cenare con un sandwich in più veloce della luce, scrivere sul telefonino, messaggi che invierai appena uscirai dalla metro, fare la lista della spesa, cambiarsi le scarpe, truccarsi. Certe ragazze sono dei fenomeni. Riescono a mettersi l’eyeliner o la matita per gli occhi con una precisione impressionante. Dovrebbero creare un corso o un tutorial su questo.
  6. Scale mobili o palestra? Quando arrivi a Londra, la tua camminata è rilassata e ti arrabbi quando gli inglese ti spingono o ti intimano di spostarti e metterti sulla destra nelle scale mobili.  Dopo due settimane, inizi a camminare sulle scale mobili vantandoti quando intimi agli altri di scansarsi sulla destra urlando “on the right, please”. Dopo un mese il passo cominici ad aumentare il passp. Dopo tre mesi? Corri per raggiungere la stazione, prendere per prendere la metro, corri quando esci, corri quando devi prendere un bus e corri quando devi andare a fare la spesa. All’improvviso i tuoi ritmi sono cambiati e ti accorgi che riesci ad andare anche in palestra. Il tuo sguardo quando gridi “on the right” sulle scale mobile è pieno di rabbia e ti guardassi allo specchio ti spaventeresti anche da solo.
  7. Ti addormenti sulla metro. Sei arrivato da pochi giorni e vedi le persone dormire sulla metro. Ti chiedi: “Ma non hanno una casa?  Ancora non sai che tra non molto capiterà anche a te. I sedili della tua tube di fiducia diventeranno il tuo letto. Ci trascorrerai granparte del tuo tempo. Ti ci devi abituare. E’ normale.
  8. Ti vesti come ti pare. Sei stanco perchè sei off, ti sei appena svegliato e devi fare la spesa. Indossi la prima cosa che ti capita ed esci. Ci saranno stranieri o turisti che si gireranno a guardare come sei vestito ma tu non te ne curi. C’è gente che è vestita peggio di te. E poi è l’abbigliamento preferito dai vip durante il loro tempo libero. Non è vero?
  9. KEEP CALM non è un motto ma uno stile di vita. A Londra pazienza ce ne vuole tanta. Se prima di arrivare non sapevi neanche cosi significasse, qua inizi a svilupparla. L’alternativa sarebbe quella di soccombere. In qualsiasi situazione, inizi a contare fino a 10. La frenesia e la tensione sono talmente alte e palpabili che anche se hai un carattere irrascibile, impari a gestirlo. Ciò che fa ridere è che quando torni in Italia sembri una scheggia impazzita e tutti i tuoi coetanei a confronto sembrano dei bradipi. Viaggi a mille. Anche in quel caso bisogna trovare il giusto equilibrio.
  10. Fai cose che non avresti mai immaginato di fare. Sarà l’aria, la frenesia che ti circonda o qualche strana forza che ti spinge a fare di più. Quando si dice che a Londra tutto è possibile è vero. In qualche modo trovi il coraggio, la voglia e la lucidità mentale di fare tutto, ma proprio tutto quello che non avresti mai pensato di fare altrove, in tutti i settori. Anche se sei sempre stata la persona più timida e introversa del mondo, a Londra ti si presentano delle opportunità che non puoi rifiutare. Il lato positivo è che qua nessuno ti giudica. Quindi vale la pena di buttarsi e tentare. Attenzione però. Londra offre talmente tante cose che spesso potresti perdere la bussola ma se sei un vero londinese suritroverai sempre la tua strada. Quantomeno dal lunedì al venerdì, primo pomeriggio, poi inizia il weekend e una pinta fresca non si può rifiutare. D’altronde te la sei meritata dopo una settimana di corsa intensa.

Tu che ne pensi? Ti ritrovi in questa lista? Parlane sulla community Facebook! Dicci la tua e aggiungi qualche caratteristica che non ho elencato in questo articolo.

 

You Might Also Like


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *