About me

About me

Sono una digital marketer, blogger e formatrice. Anche TEFL Teacher e formatrice. Da anni mi occupo di informare e supportare la comunità italiana all'estero. Ho deciso di fondare questo blog, per raccontarti attraverso la mia esperienza, come trasferirti o semplicemente fare un'esperienza nel Regno Unito. L'intento è supportarti con tutti i consigli e servizi di cui avete bisogno.

Blog

Welcome to my blog

LAVORO

5 requisiti essenziali per il tuo Curriculum Vitae

Scrivere Curriculum Vitae vincente: ecco 5 strategie da seguire

Sei abbonato al vecchio e caro Cv Europass? Se ti candidi per una posizione lavorativa nel Regno Unito, devi stravolgerlo o meglio rifarlo di sana pianta. In questo articolo elenco i requisiti necessari per scrivere un Curriculum Vitae da usare nel Regno Unito. Ti accorgerai delle differenze. Ecco i requisiti che la maggior parte delle aziende richiede da un candidato.

Tailor your CV. Quando ti capita di leggere questo requisito in un’offerta di lavoro, inizia a elencare tutte le esperienze lavorative che hai in quel determinato settore. Se ti candidi per lavorare come impiegato in un ufficio o come insegnante, non dire che hai lavorato come cameriera. Non ti richiameranno. Oppure, se invii il tuo CV per la figura di cameriere,  evita di elencare tutti i tuoi titoli accademici. Si chiederanno perchè vuoi lavorare in un ristorante. In Inghilterra qualsiasi azienda ricerca candidati sui quali investire e avere un rapporto di lavoro a lungo termine. Dunque, adatta il CV ed elenca le esperienze partendo dalla più recente.

Breve descrizione. Come già scritto nell’articolo “Regno Unito: 5 mosse vincenti per superare un colloquio di lavoro “, impara a vendere le tue competenze e mettiti nei panni del tuo selezionatore. Prima che te lo chieda lui, chiedi a te stesso perchè dovrebbero assumere proprio te? Che vantaggio potresti portare all’azienda? Ecco, pensaci bene e scrivi una breve presentazione da inserire prima delle esperienze lavorative. Gioca con la formattazione, come il colore del carattere, e distingui questo breve testo dal resto del CV. Usa magari il grigio. Non esagerare. Mantenere uno stile sobrio è sempre una buona idea.

Evidenziate abilità e “soft skills”. Non finirò mai di ripetere che gli studi e titoli accademici ottenuti sono importanti ma ciò che conta sono le esperienze e i traguardi. La mentalità e il sistema lavorativo, cosi come quello scolastico e accademico, nel Regno Unito sono intese in modo diverso dall’Italia. Lo studio è solo la punta dell’iceberg. Ciò che conta è come lo si applica nella vita quotidiana per raggiungere i propri traguardi. Elenca anche le tue “soft skills”. Se hai esperienze di viaggio o hai fatto volontariato parlane. Va tutto a tuo vantaggio. D’altronde ciò che a te sembra normale o scontato, può non esserlo per un’altra persona. Individua le tue soft skills e usale come un’arma.

Niente foto. Al contrario di quanto richiesto dai tuoi datori di lavoro, nel Regno Unito la foto non dev’essere inclusa. Cosi come sesso, data di nascita o nazionalità. Ciò che importano solo le competenze che un’azienda ricerca in un candidato. Prendo sempre come esempio un noto impiegato della Tfl, l’azienda del trasporto londinese. Ha una cresta alta come un vero punk inglese degli anni ’70. Ma ciò che conta è che fa bene il suo lavoro, non il suo aspetto.

 

Ottimizzare esperienze e pagine. Immagina l’iter di selezione di un curriculum dopo che lo hai inviato. Invii il tuo curriculum, il recruitment office lo riceve e inizia a leggerlo analizzandolo in base alle esperienze rilevanti.  Conta, inoltre, che molte grandi aziende utilizzano un software per selezionare i candidati e le key words, le parole chiave, sono fondamentali. I software, raramente, sbagliano. Dunque, includi le informazioni e le esperienze strettamente necessarie e tieni il curriculum breve. Il tempo è un altro elemento fondamentale nella ricerca di un candidato. Se invii un curriculum di 5 pagine, puoi essere tra i migliori al mondo, stai pur certo che lo scarteranno ancor prima di averlo visionato. Il numero massimo di pagine richieste dalle aziende britanniche è di 2. La parola d’ordine è ottimizzare. Assicurati inoltre di includere un numero di telefono inglese. Nessuno ti contatterà al numero italiano.

 

 

You Might Also Like


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *